Presente remoto

Liquidamente

vado alla deriva

di memorie disciolte

in un lago di sogni.

Quieto il respiro mi accompagna

amico

nel presente remoto.

Affondo la mia testa

nel cuscino

e ritorno bambino.

8 febbraio 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.