Poesia di Delft

Così prezioso il sole in prima estate,

oro nell’acqua verde dei canali,

brusio di voci e battere di ali,

guizzi di biciclette molto usate.

Nel barocco educato delle piazze

ride la sobrietà del tempo antico

burbero e dolce come un padre amico,

ma seducente come le ragazze

che sorpassano in fretta il mio cammino

mentre il pensiero inutilmente resta

incantato al mistero di una testa

con un turbante azzurro e un orecchino.

1 giugno 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.