Lo spirito contemplativo: una sfida alla modernità

In queste pagine ho messo una serie di pensieri e massime che ho liberamente estratto dal libro di Raimon Panikkar “Mistica pienezza di vita”, dove per mistica si intende l’esperienza personale del mistero che avvolge tutti, credenti e non credenti. Chi legittimamente teme l’arbitrarietà della mia selezione, sia pure priva di aggiunte e commenti, può consultare il testo di Panikkar “Mistica pienezza di vita”, e dito da Jaca Book. Una breve presentazione dell’autore è nella pagina “Meditando Panikkar”. Un sito in cinque lingue cliccando qui

  •  La vita contemplativa non cerca il cielo, è già un atto celestiale, una vita ultima.
  • Qualunque affermazione che si basi su altro da sé non può essere vera in modo assoluto.
  • Una civiltà che esige denaro per vivere è anticontemplativa. Il contemplativo non ha una via da percorrere nè una meta da raggiungere.
  • Ogni giorno è una vita.
  • Una religione che alimenti solo la contemplazione può diventare oppio del popolo.
  • Ogni momento è una “nuova” creazione.
  • Possiamo conoscere solo se il nostro spirito è puro, cioè se è vuoto. Quanto più siamo l’altro, tanto più siamo noi stessi.
  • Conoscere i gigli è essere con i gigli. Ciò si chiama esperienza, attraverso la quale i gigli crescono in me.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.