Notturno

La notte,

che non conosce tempo

né memoria,

si allunga

nella febbre dei ricordi

di una dubbia certezza,

trascorsa invano

a fabbricare sogni

e felici illusioni.

Altro non c’è

che il misterioso dono

della bellezza.

30 marzo 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.