I politici italiani? Arretrati su gay ed eutanasia

EurispesSecondo l’ultimo rapporto Eurispes, circa otto italiani su dieci auspicano una regolamentazione delle coppie di fatto e il diritto a un fine vita dignitoso.

 

da Cronache laiche, 31 gennaio 2013 – C’è una divergenza netta tra il mondo della politica e i cittadini italiani. E riguarda i cosiddetti temi eticamente sensibili, più precisamente la salvaguardia dei diritti civili. La conferma arriva dal nuovo Rapporto Eurispes secondo il quale gli italiani dimostrano di essere assai sensibili ai temi etici, evidenziando posizioni diametralmente opposte a quelle rappresentate in parlamento negli ultimi anni in maniera trasversale. Le rilevazioni dell’istituto di statistica dicono infatti che il 77,2 per cento degli italiani è d’accordo sulla necessità di una regolamentazione delle coppie di fatto, anche omosessuali. Inoltre il campione esaminato è fortemente critico con la legge 40 sulla Procreazione assistita affermando, nella misura del 79,4 per cento, che la maternità-paternità non possa essere coartata da norme restrittive e retrograde anche dal punto di vista scientifico. In sostanza, per otto italiani su dieci la legge andrebbe cambiata definitivamente. La cattiva informazione incide invece sulle posizioni rispetto la pillola abortiva, che peraltro riscuote il 63,9 per cento dei consensi contro il 58 dello scorso anno. Aumenta, poi, l’interesse nei confronti del dibattito sul testamento biologico e sta facendo breccia in maniera significativa anche l’eutanasia per i casi estremi. Lo scorso anno erano favorevoli appena la metà degli italiani (50,1 per cento), oggi sono il 64,6. Muta completamente, invece, il giudizio sul suicido assistito: dicono no il 63,8 per cento degli intervistati. Più in generale, gli italiani ribadiscono il diritto all’autodeterminazione sul fine vita, dicendosi favorevoli nel 77,3 per cento dei casi a una seria legge sul testamento biologico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *