Chun Jie a Roma (“festa di primavera”)

Cina anno del cavalloNoi lo chiamiamo “capodanno cinese”, per loro è Chun Jie, che vuol dire festa di primavera. In piazza del Popolo, a Roma, un pomeriggio quasi primaverile ha riunito qualche migliaio di italiani e cinesi per uno spettacolo davvero insolito, con decine di musicisti, attori,cantanti.  Un singolare concerto per barattoli e tamburi saluta l’anno del “Cavallo”, che poi è una delle dodici costellazioni dello zodiaco cinese. In omaggio all’Italia, tre tenori cantano “O sole mio”. Incontro di due culture lontane. Diverso è bello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.