Novembre Covid

(epigramma) Un Giove incollerito scaraventa dal cielo nuvole nere e lampi e tuoni dichiarano maltempo a tutti quanti. C’è chi apre l’ombrello e chi nega la pioggia e non lo fa. Novembre è st’acqua qua, che gli vuoi dire?

Parole all’alba

Odio la radio, non voglio che mi svegli un notiziario. Tu non lo sai che all’alba con le parole giocano i pensieri rincorrendosi in volo come uccellini vispi e mattinieri che, posando su questo o l’altro ramo, provano a dir “ti amo” e in allegria cantano cinguettando una poesia. 18 novembre 2021

Quanto siete?

(il gioco) D. Quanto siete?S. Lei vuole dire “quanti”, quanti siamo.D. No, voglio proprio dire “quanto siete”, quanto avete investito e incasserete. Insomma, sul Dow Jones quanto contate?S. Si può contare fino all’infinito.D. Ma lei lo sa che non è mai esistito. Conta se conti molto o conti poco, e chi non conta è sempre… Continua a leggere Quanto siete?

Frattura costale

Debole Adamo respirando appena/ cercava l’aria dalla costa rotta*/ quando vide la donna così ghiotta/ del frutto che annunciava la sua pena/ che volle poi gustarne alla sua volta/ ponendo fine ad una vita amena./Così dovrà dar prova di pazienza/chi vuol “seguir virtute e canoscenza”/perché se non sopporta l’ignoranza/sarà pregato di cambiare stanza. *30 agosto… Continua a leggere Frattura costale

Meriggio estivo

In un meriggio gravidodi noiaseguo pazientementela ricercadi un brivido di ventoche dia ristoro alla mia pelle nuda.Ma il vento sa che qui da noi si suda.Si venderà ma al prezzo di una moscache poserà assetatasul mio viso. 23 agosto 2021

Un altro mondo

  Chiederò un altro mondo a questa vita che la sorte ha deciso di cambiare poiché col vecchio ha perso la partita giocata per produrre e consumare qualunque cosa può dare profitto al commercio di banche e bocche avare calpestando i diritti col diritto scambiando con le cose le persone precipitando il mondo a capofitto. Chiederò un altro… Continua a leggere Un altro mondo

Indifferenza

Dicono tutti che fa tanto bene quel brodo lungo dell’indifferenza che mandi giù a lenir la sofferenza per i delitti come per le pene. Tu ne bevi una tazza ogni mattina e poi la sera per andare a letto. Giova più di qualunque medicina, dormi tranquillo come un angioletto. Se il dolore è degli altri,… Continua a leggere Indifferenza