Krugman: Un voto contro l’austerità

di Paul Krugman, International Herald Tribune, 27 febbraio 2013* –  Due mesi fa, quando Mario Monti si è dimesso dalla carica di Capo del Governo Italiano, il giornale “The Economist” ha espresso l’opinione che la “prossima campagna elettorale sarà soprattutto un test sulla maturità e sul realismo degli elettori italiani”. Presumibilmente questa azione matura e realistica avrebbe dovuto portare al ritorno di Monti, che è stato … Continua a leggere Krugman: Un voto contro l’austerità

Gloria Origgi: Elezioni 2013, la kakonomia degli elettori italiani

di Gloria Origgi | 27 febbraio 2013* –  Manteniamo la calma e vediamo se esiste qualche teoria della motivazione umana che possa aiutarci a spiegare un risultato apparentemente irrazionale come quello che ci hanno consegnato le urne lunedì sera. Ciò che giudico irrazionale non è la montata protestataria del grillismo, che è un movimento nuovo e per il momento – sembra – benintenzionato. Ciò che sembra veramente irrazionale è quel 30% di italiani … Continua a leggere Gloria Origgi: Elezioni 2013, la kakonomia degli elettori italiani

Elezioni: sondaggio Art.21, Rodotà al Colle

”Rodota’, Zagrebelsky, Bonino. Sono i primi tre nomi indicati dai lettori del sito www.articolo21.org che hanno risposto al sondaggio ”Chi vorresti al Quirinale dopo Napolitano?. In due giorni hanno firmato oltre 10mila persone (il sondaggio si può continuare a firmare in basso nella home page). I lettori hanno assegnato il primo posto al professor Stefano Rodota’, seguito da Gustavo Zagrebelsky, gia’ presidente della Corte Costituzionale … Continua a leggere Elezioni: sondaggio Art.21, Rodotà al Colle

Enzo Marzo (critica liberale) su Monti

“…L’errore politico di Monti è stato d’ordine culturale. Egli è davvero convinto della superiorità dell’economia sulla politica. Disprezza il conflitto, non riesce a distinguere la Sinistra dalla Destra, pensa che i problemi abbiano soltanto una soluzioni tecnica. Nell’ultimo anno non ha imparato quasi nulla. Questo errore infantile lo ha portato a non decidere da che parte stare. Invece di presentarsi con decisione e nettezza come … Continua a leggere Enzo Marzo (critica liberale) su Monti

Come governare l’ingovernabilità?

da Ferdinando Longoni, 27 febbraio 2013   La frittata è fatta. Adesso bisogna mangiarla e digerirla. La Camera non è un problema. Il Senato sì. Al Senato Italia bene comune (123 seggi) e Con Monti per l’Italia (19 seggi) hanno solo 142 seggi (Vendola permettendo). Insufficienti. Invece con Movimento 5 Stelle (54 seggi) se ne avrebbero in totale 177 (senza Monti). La maggioranza sarebbe salda (e … Continua a leggere Come governare l’ingovernabilità?

Pd e 5 Stelle, un confronto in Parlamento

di Federico Orlando, 26 febbraio 2013* Sono cominciate, da lontano, le manovre per arrivare a una soluzione concordata della crisi post-elettorale, che consenta a un parlamento senza maggioranza di inventarsene una, la meno lontana possibile dalle affinità, anche se non proprio elettive, dei partiti. Nella conferenza stampa di martedì pomeriggio, Bersani, “non vincitore ma primo”, come si è definito, ha detto con più chiarezza di quanta … Continua a leggere Pd e 5 Stelle, un confronto in Parlamento

Massimo Marnetto: governo di stello-sinistra?

Calano i votanti, esplodono i grillini, risuscita B, vince la sinistra al foto-finish. E adesso?  L’Italia deve uscire da questo stallo usando le stelle. Quelle di Grillo.per una collaborazione di stello-sinistra, non basata su un matrimonio di legislatura (per il genovese sarebbe un “inciucio” improponibile), ma su votazioni di fatto per raggiungere singoli obiettivi. Sì perché guardando i programmi della coalizione di sinistra e del … Continua a leggere Massimo Marnetto: governo di stello-sinistra?

Italia ingovernabile. Subito legge elettorale e conflitto di interessi, poi si torni alle urne

di Stefano Corradino, 26 febbraio 2013* Il libero esercizio del voto è condizionato da un conflitto di interessi che continua ad essere la principale anomalia democratica in Italia e in Europa. Lo abbiamo scritto a caratteri cubitali in questi anni (e quasi sempre isolati) e continuiamo a pensarlo anche all’indomani dell’esito del voto alle politiche, a conclusione di una campagna elettorale segnata da forti disparità di … Continua a leggere Italia ingovernabile. Subito legge elettorale e conflitto di interessi, poi si torni alle urne

“La magistratura è una mafia più pericolosa della mafia siciliana”. Con una vergognosa dichiarazione Berlusconi viola il silenzio elettorale

24 febbraio 2013 – Se ci fossero ancora dei dubbi sulla priorità che il nuovo parlamento dovrà trasformare in legge basta la cronaca della giornata di ieri: il presidente (onorario…) del Milan, giunto al centro sportivo di “Milanello”, per salutare la sua squadra ha incontrato i giornalisti ma invece di commentare l’ascesa in serie A del suo team o di pronosticare il risultato del derby di … Continua a leggere “La magistratura è una mafia più pericolosa della mafia siciliana”. Con una vergognosa dichiarazione Berlusconi viola il silenzio elettorale

L’ultimo comizio

da Massimo Gramellini (informazione informazione) – «Cari elettori, per un disguido tecnico nelle settimane scorse è andata in onda la campagna sbagliata: il cagnolino di Monti, il giaguaro di Bersani, la busta di Berlusconi travestita da rimborso delle tasse, il mago Zurlì che smentisce la partecipazione di Giannino allo Zecchino d’Oro. In realtà avremmo dovuto intrattenervi su una questione più pregnante e approfittiamo di quest’ultimo … Continua a leggere L’ultimo comizio

Stampa romana: un piano per l’informazione

 Paolo Butturini, segretario dell’Associazione Stampa romana su Articolo 21: “…In conclusione penso si debba chiedere al Parlamento che uscirà dalle urne e al Governo che nascerà subito dopo “un piano Marshall” per l’informazione, fatto non di finanziamenti a pioggia, ma di selettivi aiuti che si concentrino sull’ammodernamento delle infrastrutture (la banda larga prima di tutto), sugli investimenti in nuovi prodotti editoriali, sulla crescita di professionalità … Continua a leggere Stampa romana: un piano per l’informazione

Rai: presidente Tarantola scrive ad Art.21: “creeremo spazi ad hoc su crisi dimenticate”

22 febbraio 2013 – Il presidente della Rai Anna Maria Tarantola ha inviato al direttore di Articolo21 la seguente lettera: “Gentile Direttore, ho letto il Vostro appello che invita la Rai a dare più spazio ai diritti umani e alle crisi dimenticate anche attraverso la creazione di spazi ad hoc per le tematiche trascurate dagli spazi informativi. In proposito La informo che ho interessato le strutture competenti dell’azienda”. “Prendiamo … Continua a leggere Rai: presidente Tarantola scrive ad Art.21: “creeremo spazi ad hoc su crisi dimenticate”

Politica e giustizia

Gian Carlo Caselli – (da I Siciliani Giovani,  febbraio 2013) – Ci risiamo. Varie Procure, facendo il loro dovere, scoprono scandali su scandali. Uno più grave dell’altro. Ma qualcuno, oscenamente, recupera stan­chi ritornelli. E li risuona sperando che qualche testa permeabile se ne la­sci ancora incantare. Dischi rotti che insultano i magistrati, accusandoli di fare politica con le loro “manone” giacobine e con interventi immanca­bilmente definiti ad … Continua a leggere Politica e giustizia

Conflitto di interessi: Giulietti, “Berlusconi scelga un modello qualsiasi in Europa”

21 febbraio 2013 – “Berlusconi, al solo annuncio di una possibile legge sul conflitto di interessi è tornato ad indossare i panni dell’espropriando, della vittima del complotto “bolscevico”. Ci auguriamo che, almeno questa volta, nessuno abbocchi alla sceneggiata di sempre. Non si tratta, infatti, di “tosare” qualcuno ma, più semplicemente, di portare l’Italia in Europa anche nel sistema dei media”. Lo afferma in una nota … Continua a leggere Conflitto di interessi: Giulietti, “Berlusconi scelga un modello qualsiasi in Europa”

La risposta di un parroco alla propaganda del PDL sui “temi etici”

“Mando la “lettera pastorale” della sen. Ada Spadoni (PDL) e la relativa risposta, dovuta, considerato il fatto che la senatrice si è rivolta a tutti i preti dell’Umbria in quanto pastori e sollevando strumentalmente solo alcuni dei temi etici che sono oggetto della riflessione cristiana con la chiara richiesta di un sostegno politico dei preti stessi e delle comunità cristiane. don Gianfranco Formenton“* LA LETTERA … Continua a leggere La risposta di un parroco alla propaganda del PDL sui “temi etici”

Par condicio. Berlusconi ancora favorito da Tg4 e Studio aperto

di Roberto Zaccaria, 20 febbraio 2013* Oggi si riunisce il Consiglio Agcom per esaminare i dati dell’ultima settimana. Non vorremmo che ci si limitasse a considerare solo quella, che potrebbe offrire un quadro parziale e quindi distorto. Il nostro Osservatorio ha esaminato i tempi dei Tg del prime time dall’8 gennaio al 17 febbraio. Nei tempi di parola Tg1, Tg2, Tg3 e Tg La7 effettuano un sostanziale equilibrio; Tg5 … Continua a leggere Par condicio. Berlusconi ancora favorito da Tg4 e Studio aperto

Berlusconi e l’Imu: ‘Avviso importante’. Sì ma di sfratto

di Stefano Corradino | 20 febbraio 2013 – ‘Avviso importante‘. La scritta già di per sé provoca agitazione. Sparite le cartoline e le lettere, sostituite, assai poco romanticamente, con mms e mail, la cassetta della posta, oltre all’immancabile pubblicità ci riserva solo avvisi di pagamento e le famigerate contravvenzioni. Un ‘avviso importante’ viene quindi vissuto più come un triste presagio che come un annuncio esaltante. Quando questa mattina però sono … Continua a leggere Berlusconi e l’Imu: ‘Avviso importante’. Sì ma di sfratto

Fare per fermare il Giannino

(Massimo Gramellini, informazione informazione)  Scrivere per criticare Giannino essere troppo facile. Uno che fondare un partito che parlare come la Mamie di «Via col vento» («Fare per fermare il declino») avere bisogno di tanto affetto e comprensione. Perciò io non capire perché, a una settimana dal voto, l’economista Luigi Zingales fare cagnara per fermare il Giannino, dopo avere scoperto che lui millantare un master di … Continua a leggere Fare per fermare il Giannino

Anche “Critica liberale” invita a votare per il centrosinistra

“….Siamo stati critici accaniti della Sinistra organizzata, ne conosciamo tutti i difetti che risalgono alla sua cultura politica, al suo ceto dirigente, al suo opportunismo. Ma poniamo al primo posto la necessità assoluta di battere il berlusconismo e non vediamo alcuna realistica alternativa al voto per l’attuale coalizione di centrosinistra. E il successo del centrosinistra deve essere netto e portare all’autosufficienza, altrimenti il centrosinistra ha … Continua a leggere Anche “Critica liberale” invita a votare per il centrosinistra

La7, trattativa in esclusiva con Cairo. A rischio l’autonomia editoriale della rete?

“Sono fuori e lontano dalla politica di Silvio Berlusconi, non mi ha mai visto nei convegni di Forza Italia e non mi vedrà” “Non so se venderanno La7 a me, ma penso di sapere esattamente cosa fare, e come. E di poter garantire solidità finanziaria e nessuna ombra sulla linea editoriale: Mentana e Santoro per me sono inamovibili”. ”Mi infastidisce quando leggo che sono l’amico … Continua a leggere La7, trattativa in esclusiva con Cairo. A rischio l’autonomia editoriale della rete?